Francesca Martinelli a Parole Spalancate – Festival Internazionale di Poesia di Genova

 

Presentazione di
Ex Voto di briganti assassini fate santi e contadini
A cura del critico Valerio Cuccaroni
9 giugno ore 15.30
Parole Spalancate – Festival Internazionale di Poesia di Genova
Cortile Maggiore di Palazzo Ducale
Sala Spazio Aperto/Sala Art Commission

 

Dopo l’uscita di settembre 2017 di Ex Voto di briganti assassini fate santi e contadini e le presentazioni di Pordenonelegge e Roma, Francesca Martinelli presenta con un intervento critico di Valerio Cuccaroni questo secondo volume della trilogia dedicata agli Ex voto alle ore 15.30 presso il Salone dei Resilienti a Parole Spalancate – Festival Internazionale di Poesia di Genova, Cortile Maggiore di Palazzo Ducale, Sala Spazio Aperto/Sala Art Commission.

Ordina il libro Ex Voto di briganti assassini fate santi e contadini

Ordina anche il primo libro di Francesca Martinelli Ex Voto di fanciulle, madri, volpi in furibonda anarchia

“Gli Ex voto di Francesca Martinelli sono oggetti d’arte fatti di parole, disegni e libertà”: le parole di Alessandro Mezzena Lona introducono bene un’opera che unisce le due inclinazioni dell’autrice.
Martinelli nasce infatti come artista visuale e performer prima dell’approdo alla letteratura.
Se il disegno è un elemento fortemente presente nelle raccolte, la parola è sempre stata centrale anche nella sua produzione artistica: sia essa pronunciata come nella performance Enjoy (Premio Mercurdo 2011 della Biennale dell’Assurdo di Castelvetro di Modena), sia essa scritta su carta, oggetti e muri come nelle opere presentate in occasione delle mostre Il Fuoco della Natura/The Flash of Nature (Salone degli Incanti, Trieste) e Primavere Ribelli (Civico Museo Revoltella, Trieste).

Lo stesso desiderio di restituire la valenza simbolica originale degli Ex voto è presente fin dalla sua mostra personale del 2012 Figlia di briganti, assassini, fate e contadini eppure trova nel libro d’arte una forma nuova per rappresentare le stesse storie, che la stessa autrice descrive come “frammenti claustrofobici di un mondo che sfida le regole dell’ordine e della misura. Un rovesciamento del potere costituito, un bestiario barocco di sirene e briganti, assassini di paese e satanassi, marinai e lunatiche arpie, tagliacostole e gatti marzolini, contadini, santi in terapia e furetti anestesisti. Un pantagruelico mangiarsi di immagini vivide come fotogrammi usciti da un vecchio cassetto dimenticato”, come la poesia Epitaffio:

L’autopsia del mio cuore
rivelerà
che ho amato molto
e rabbiosamente

Francesca Martinelli, artista visuale e performer, nata a Udine, vive e lavora a Trieste. Dopo il diploma all’Istituto d’Arte G. Sello di Udine si è laureata in Storia dell’Arte con indirizzo semiologico presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Trieste. In seguito ha concentrato la propria ricerca nell’ambito delle Avanguardie Storiche del ‘900 e del loro sovvertimento del tessuto sociale e culturale. Dopo aver frequentato l’Accademia Nico Pepe di Udine, ha studiato a Bologna a fianco di Loriano della Rocca, allievo di Kantor, scegliendo per il suo percorso teatrale un indirizzo sperimentale avanguardistico. Fondamentale, sin dagli esordi della sua ricerca artistica, è la parola, sia essa detta o scritta.
Numerose le sue performance e esibizioni, è docente di Storia dell’Arte Contemporanea, Disegno anatomico e Decorazione presso l’Università Popolare di Trieste. Nel 2015 ha esordito in poesia con Ex Voto di fanciulle, madri, volpi in furibonda anarchia (FrancoPuzzoEditore, Trieste). Nel 2017 esce sempre per la Franco Puzzo Editore Ex Voto di briganti assassini fate santi e contadini

Forums the forums I discussed in a recent post can provide an https://college-homework-help.org/ opportunity to learn from, or interface with, other educators